Connect with us
rimetti a noi i nostri debiti

Recensioni

[Recensione] – Rimetti a noi i nostri debiti

[Recensione] – Rimetti a noi i nostri debiti

Trama “Rimetti a noi i nostri debiti”: Guido è un ex tecnico informatico che cerca di sopravvivere dopo che l’azienda per cui lavorava ha dichiarato bancarotta licenziando tutto il personale. Come magazziniere non trova fortuna e viene licenziato quasi subito dal capo magazziniere stesso. Questo avvenimento lo getta ulteriormente nello sconforto visti i debiti che deve ai suoi creditori. In una situazione al limite, l’uomo trova conforto solamente nel whisky che beve frequentando il bar dove lavora Rina, della quale si innamorerà, e nel suo vicino di casa, un professore, che aiuta Guido quando può, appassionato di biliardo, strumento che utilizza per spiegare a Guido le sue teorie sulla politica e l’economia.

Una sera Guido viene avvicinato da un uomo che lo malmena, intimandogli di pagare i suoi debiti. Guido a questo punto vede un’unica soluzione: va alla finanziaria che ha in mano la sua pratica e si offre di lavorare per loro finché i suoi debiti non saranno estinti. rimettiGuido viene affiancato a Franco, un uomo esperto nella riscossione dei debiti, che riluttante si rifiuta, salvo poi rendersi conto che è obbligato a insegnare a Guido il mestiere. I due cominciano quindi a lavorare e a conoscersi. Guido comincia così a vedere come lavora Franco, inseguendo i debitori e ossessionandoli continuamente, arrivando persino a picchiarli durante la notte.

Nonostante non lo avesse mai pensato, Guido si ritrova a dover malmenare lui stesso un debitore: l’esperienza lo sconvolgerà, ma nei giorni seguenti inizia a familiarizzare con il suo nuovo lavoro, e a farne le spese sarà un debitore di nome Fantinari. La sera stessa, dopo aver lasciato Fantinari, Franco e Guido vanno in un bar e, uscendo, Guido porta Franco nel magazzino dove lavorava e si vendica del suo ex capo, mentre Franco assiste da lontano. Da lì in avanti, Franco mostrerà a Guido il lato più duro e doloroso del suo mestiere, e ciò porterà Guido a vacillare sui metodi di Franco e sul lavoro che svolgono, complice anche l’aver assisto al suicidio di un debitore che erano andati a trovare.

Di lì a poco Guido scoprirà il vero lato oscuro della professione e farà a botte con la sua coscienza in un finale davvero scoppiettante.

Genere: Drammatico

 

rimetti-a-noi-i-nostri-debiti-netflix-1280x720-e1525943765179Commento: Come quando un tiratore di box sferra il gancio per il KO finale allo stesso modo questo “Rimetti a noi i nostri debiti” sa colpire nel profondo dell’animo dello spettatore e sa fa riflettere sul vero significato e sul peso delle nostre azioni. E’ vero che il lavoro nobilita ma se il lavoro è svolto con azioni discutibili allora ci si dovrebbe rivedere dentro, questo è il succo della morale del film. Nonostante ciò “Rimetti a noi i nostri debiti” spiazza fin da subito il curioso spettatore e lo fa immergere così profondamente nelle vicende narrate che a volte sembra quasi che lo spettatore sia lì sulla scena a vedere tutto con i propri occhi. In cabina di regia troviamo Antonio Morabito, un regista con poche pellicole all’attivo ma grandi abilità.

Le sue abilità sono evidenziate soprattutto dalla capacità di far coesistere due straordinari attori drammatici, quali Marco Giallini e Claudio Santamaria, al punto da farli esaltare a vicenda ma senza trascurare il contesto raccontato per tutto il film.

A tal proposito è bene ricordare che i due attori avevano già recitato insieme in altre due pellicole,  “Almost Blue” e “L’ultimo capodanno“.

Rimetti a noi i nostri debitiInsieme formano una coppia esplosiva che esalta l’intreccio narrativo e mostra un mix di suspance e spirito guerriero alla “Rocky”. Ciò  contribuisce a creare lo scenario perfetto per raccontare un tema molto pesante ma già ampiamente rappresentato in passato, il tema dell’evasione fiscale. A tal proposito, se ci si sofferma sul titolo, si potrebbe pensare che si tratti di un film a sfondo religioso e invece no! Si tratta di una profonda riflessione sulle sfaccettature dell’animo umano e sui comportamenti di uomini con la coscienza non proprio limpida.

Fa riflettere una particolare battuta recitata da Claudio Santamaria, egli dice infatti che il recupero crediti ” … non è un lavoro. E’ una perversione, un anomalia, una merda!”. Questo dovrebbe far riflettere su ciò che accade quando si abusa del proprio potere.

Buone le inquadrature utilizzate, in particolare quelle sui primi piani, così come le colonne sonore di accompagnamento; l’intreccio narrativo risulta poi intricato ma efficace.

Il tema principale di “Rimetti a noi i nostri debiti” è la lotta all’evasione fiscale che viene accompagnato al controverso comportamento umano in situazioni al limite della ragione e della tensione.

 

 

!! Per gli ultimi trailer in sala visita la nostra HOMEPAGE.

Trama "Rimetti a noi i nostri debiti": Guido è un ex tecnico informatico che cerca di sopravvivere dopo che l'azienda per cui lavorava ha dichiarato bancarotta licenziando tutto il personale. Come magazziniere non trova fortuna e viene licenziato quasi subito dal capo magazziniere stesso. Questo avvenimento lo getta ulteriormente nello sconforto visti i debiti che deve ai suoi creditori. In una situazione al limite, l'uomo trova conforto solamente nel whisky che beve frequentando il bar dove lavora Rina, della quale si innamorerà, e nel suo vicino di casa, un professore, che aiuta Guido quando può, appassionato di biliardo, strumento che utilizza per spiegare a Guido le sue teorie sulla politica e l'economia. Una sera Guido viene avvicinato da un uomo che lo malmena, intimandogli di pagare i suoi debiti. Guido a questo punto vede un'unica soluzione: va alla finanziaria che ha in mano la sua pratica e si offre di lavorare per loro finché i suoi debiti non saranno estinti. Guido viene affiancato a Franco, un uomo esperto nella riscossione dei debiti, che riluttante si rifiuta, salvo poi rendersi conto che è obbligato a insegnare a Guido il mestiere. I due cominciano quindi a lavorare e a conoscersi. Guido comincia così a vedere come lavora Franco, inseguendo i debitori e ossessionandoli continuamente, arrivando persino a picchiarli durante la notte. Nonostante non lo avesse mai pensato, Guido si ritrova a dover malmenare lui stesso un debitore: l'esperienza lo sconvolgerà, ma nei giorni seguenti inizia a familiarizzare con il suo nuovo lavoro, e a farne le spese sarà un debitore di nome Fantinari. La sera stessa, dopo aver lasciato Fantinari, Franco e Guido vanno in un bar e, uscendo, Guido porta Franco nel magazzino dove lavorava e si vendica del suo ex capo, mentre Franco assiste da lontano. Da lì in avanti, Franco mostrerà a Guido il lato più duro e doloroso del suo mestiere, e ciò porterà Guido a vacillare sui metodi di Franco e sul lavoro che svolgono, complice anche l'aver assisto al suicidio di un debitore che erano andati a trovare. Di lì a poco Guido scoprirà il vero lato oscuro della professione e farà a botte con la sua coscienza in un finale davvero scoppiettante. Genere: Drammatico   Commento: Come quando un tiratore di box sferra il gancio per il KO finale allo stesso modo questo "Rimetti a noi i nostri debiti" sa colpire nel profondo dell'animo dello spettatore e sa fa riflettere sul vero significato e sul peso delle nostre azioni. E' vero che il lavoro nobilita ma se il lavoro è svolto con azioni discutibili allora ci si dovrebbe rivedere dentro, questo è il succo della morale del film. Nonostante ciò "Rimetti a noi i nostri debiti" spiazza fin da subito il curioso spettatore e lo fa immergere così profondamente nelle vicende narrate che a volte sembra quasi che lo spettatore sia lì sulla scena a vedere tutto con i propri occhi. In cabina di regia troviamo Antonio Morabito, un regista con poche pellicole all'attivo ma grandi abilità. Le sue…
7.6

7.6

User Rating: Be the first one !
76

Rimetti a noi i nostri debiti

7.6

Regia

8.0/10

Fotografia

7.0/10

Sceneggiatura

8.5/10

Colonne Sonore

6.5/10

Costumi & Trucchi

8.0/10

PRO

  • Interpretazione Marco Giallini
  • Interpretazione Claudio Santamaria
  • Location
  • Dialoghi e Temi trattati
  • Intreccio

CONTRO

  • Fotografia
  • Trama
Comments

More in Recensioni